I fiori del KAOS - Balagancik

Sostienici con un piccolo gesto
Vai ai contenuti

Menu principale:

I fiori del KAOS

Teatro di ricerca
Si apre il sipario. Si vede una gran tenda nera, di là della quale è la vita, che la Madre, cieca nel suo dolore, non può vedere…
…Siamo, qua come agli orli della vita, Contessa. Gli orli, a un comando, si distaccano; entra l'invisibile: vaporano i fantasmi...
I giganti della montagna - L. Pirandello

I FIORI DEL KAOS
suggestioni da: L'uomo dal fiore in bocca, La carriola, Il marito di mia moglie.

Al famosissimo atto unico di Pirandello fanno da contrappunto due novelle, La carriola e Il marito di mia moglie, i cui protagonisti potrebbero essere proprio Il pacifico avventore e L’uomo dal fiore in bocca. Le riflessioni pirandelliane sul contrasto tra la vacuità della vita per chi la vive senza troppo fare caso ad essa e il dramma di chi invece sta per lasciarla per sempre, sono amplificate dalla messinscena: ho spostato infatti la vicenda dal misero Caffè notturno con tavolini e seggiole sul marciapiede ad una viuzza silenziosa e deserta adiacente alla piazza del paesello ove impazza la festa patronale e dalla quale irrompe talvolta la vita, con gli echi degli schiamazzi della folla e le melodie dei cantanti che si avvicendano sul palco.
Il medesimo contrasto si realizza contrapponendo i momenti di narrazione delle novelle al dialogo tra l’uomo e l’avventore.
La scenografia consta di due periaktoi che ruotati, spostati ed addobbati a vista dagli attori, mentre ambientano i vari momenti sia della narrazione che del dialogo, diventano delle prigioni per i corpi e i pensieri che si materializzano sulla scena.
In una scena che cambia continuamente forma e dimensione gli attori hanno la facoltà di inventarsi continuamente lo spazio dove perdersi, ritrovarsi, inseguire sogni, pensieri, ricordi, voci ed emozioni.
Lo spettacolo risulta impreziosito dalle voci profonde e crude di Rosa Balistreri, Mara Eli, Ornella Brunetto e dalle fanfare dissonanti di Banda Jonica.

Recensioni:

Il Pickwick

CREDITI
TITOLO: I fiori del Kaos
FONTE: L’uomo dal fiore in bocca, Il marito di mia moglie, La carriola di L. Pirandello
CON: Vincenzo Liguori, Rodolfo Medina
SCENE E COSTUMI: Donatella Faraone Mennella
DRAMMATURGIA E REGIA: Libero de Martino
DURATA: 70 minuti
GENERE: Drammatico
ANNO DI PRODUZIONE: 2016

Torna ai contenuti | Torna al menu